Come installare qualsiasi ISO Linux, direttamente da hard disk, senza masterizzare CD o PenDrive

Pubblicato: 13 febbraio 2012 in Senza Categoria

Dopo aver scaricato qualsiasi distro Linux da internet, è necessario masterizzarlo su un DVD, CD o un numero di CD per installarlo. Questo CD o DVD viene generalmente utilizzato solo una volta dopo di che giace inutilizzato, e peggio, quasi tutte le distro Linux si presenta con una nuova release ogni 6 mesi.Quindi, se siete l’abitudine di aggiornare ad ogni nuova versione, è necessario disporre di decine di CD che si trovano nella parte inferiore del vostro cassetto. Che spreco di CD! Ma con un piccolo trucco è possibile installare qualsiasi Linux direttamente dal disco rigido senza la masterizzazione di un singolo CD o DVD. Il prerequisito di questo trucco è quello di avere un sistema operativo già installato sul vostro computer.Questo è ovvio perché se non siete in grado di avviare la macchina, non è possibile installare nulla e non abbiamo intenzione di fare il boot dal disco di Linux perché non stiamo bruciando qualsiasi. Qui ho intenzione di concentrarsi su Microsoft Windows come sistema operativo pre installato. 

Quasi tutti gli installatori di Linux usa due file per avviare il computer: un kernel Linux, e un primo file system di root che contiene un set minimo di directory che è montato prima che il vero e proprio file system di root è disponibile. Questo primo file system root viene anche chiamato Ram disk (initrd).Useremo questi due file per avviare il nostro PC. Ora consente di arrivare alla procedura vera e propria.

1. La prima cosa che dovrete fare è copiare il file ISO (s) del Linux sul disco rigido (naturalmente, è già in possesso). Assicurarsi che la partizione è FAT32 a meno che la distro che si sta installando è nativo NTFS in lettura / scrittura di supporto. Alcune distribuzioni richiedono di copiare il file ISO (s) alla radice della partizione. Se lo tieni all’interno di una cartella, il programma di installazione potrebbe non essere in grado di rilevarlo.

2. Usa Winrar per aprire il file ISO (non è necessario essere necessario estrarlo). Ora si dovrà estrarre i due file che ho parlato in precedenza. I file si trovano di solito all’interno di una directory chiamata isolinux.Diverse distribuzioni potrebbero inserire i file in una posizione diversa, basta cercarlo, ma non è difficile da individuare. Questi due file sono anche nomi diversi in diverse distribuzioni. I file che hai bisogno di cercare ed estrarre sono: (il file kernel viene evidenziato in verde e il disco RAM è indicata in rosso)

Fedora: vmlinuz e initrd.img

Suse: linux e initrd

Mandriva: vmlinuz e all.rdz

Ubuntu: vmlinuz e initrd.gz

Gentoo: gentoo e gentoo.igz

Knoppix: vmlinuz e initrd.img

Slackware: bzImage e initrd.img

Debian: vmlinuz e initrd.gz

3. Dopo aver estratto i due file, copiarli in c: \ boot (è necessario creare il “boot” cartella)

4. Ora scarica il file chiamato GRUB4DOS da qui . (Nota:.. Le nuove versioni di GRUB4DOS cioè 0.4.2 e 0.4.3 non funziona così scaricare la versione precedente 0.4.1 link per il download diretto ) Estrarre il “boot” cartella e il file “grldr” dal file zip scaricato . All’interno del “boot” cartella è un’altra cartella chiamata “grub”, copiare il “grub” cartella c: \ boot. Copiare il file “grldr” file c: \

5. Apertura c: \ boot \ grub \ menu.lst e aggiungere queste righe che seguono. (Si noti che hd0 si riferisce al primo disco rigido. Se avete più di un disco fisso, che verrà denominato hd1, hd2 ecc Sostituire hd0 con il giusto numero di hard disk in caso si hanno finestre installate su un’altra unità.) SostituireLinux_kernel e Ram_disk con i nomi dei file di seguito indicato. (Quelli che è stato copiato in c: \ boot) 

title Install Linux
kernel (hd0, 0) / boot / Linux_kernel
initrd (hd0, 0) / boot / Ram_disk

 
6. Ora è necessario aggiungere al vostro grub c: \ file boot.ini. È possibile aprire boot.ini facendo clic su Start> Esegui e digitando c: \ boot.ini. Se Windows non permette il file da modificare, quindi andare al Pannello di controllo> Sistema e fare clic sulla scheda Avanzate. Ora in Avvio e ripristino fare clic su Impostazioni e poi in Avvio sistema fare clic su Modifica. Aprire boot.ini e aggiungere questa linea alla fine.

C: \ grldr = “GRUB Start”

7. Ora siete pronti per installare Linux. Riavviare il PC e, nella schermata di avvio selezionare “GRUB Start”. Questo caricherà GRUB. Dalla schermata di GRUB selezionare “Installa Linux”. Durante l’installazione vi verrà chiesto l’origine di installazione. Scegli il disco rigido e quindi selezionare la partizione del disco rigido in cui sono stati copiati i file ISO. A volte potrebbe essere necessario digitare l’intero percorso della partizione e il nome esatto della ISO. Quindi scrivere prima di iniziare.

Ho testato personalmente questo con Fedora, Suse e Mandriva e funziona senza problemi. Non ho dubbi che funzionerà anche per gli altri.

Update: dougfractal aggiunge che questo è possibile anche da Linux. Il metodo come egli descrive è:

Dal terminale digitare questi comandi

sudo mkdir / distro
sudo chmod `whoami`: `whoami`
cp MYLINUX.iso / distro / distro.iso

Ora estrarre Linux_kernel & Ram_disk a / distro #

Apri / boot / grub / menu.lst

AGGIUNGI # # NEW ENTRY
title Install Linux
root (hdX, X)
kernel / distro / Linux_kernel
initrd / distro / Ram_disk

Riavviare il computer e selezionare “Installa Linux” da grub.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...