Come Installare TOR su Linux?

Pubblicato: 18 luglio 2011 in Senza Categoria

Tor o “The Onion Router” è un set di strumenti utilizzato per rendere anonimo il traffico internet.
Dal sito web di Tor:
Tor è uno strumento per una vasta gamma di organizzazioni e persone che vogliono migliorare la loro sicurezza e la protezione su Internet. Tor rende anonimi la navigazione e la pubblicazione, instant messaging, IRC, SSH, e altre applicazioni che utilizzano il protocollo TCP. Inoltre, Tor offre una piattaforma su cui gli sviluppatori di software possono costruire nuove applicazioni con caratteristiche di anonimato, sicurezza e privacy.
Questa guida è un adattamento del metodo ufficiale per installare Tor. E ‘stato cambiato per riflettere il metodo di installazione sul sistema Ubuntu, ma può facilmente essere utilizzata come guida per le altre distro basate su Debian.

Come installare TOR?
Consultare la documentazione di Tor di installazione per le ultime istruzioni.
Cominciamo: sarà necessario aggiungere i repository seguenti al file / etc / apt / sources.list

Ubuntu 8.04 (Hardy Heron):
deb http://deb.torproject.org/torproject.org hardy main
deb-src http://deb.torproject.org/torproject.org hardy main
Ubuntu 8.10 (Intrepid Ibex): end-of-life, not supported
Ubuntu 9.04 (Jaunty Jackalope): end-of-life, not supported
Ubuntu 9.10 (Karmic Koala):
deb http://deb.torproject.org/torproject.org karmic main
deb-src http://deb.torproject.org/torproject.org karmic main
Ubuntu 10.04 (Lucid Lynx):
deb http://deb.torproject.org/torproject.org lucid main
deb-src http://deb.torproject.org/torproject.org lucid main
Ubuntu 10.10 (Maverick Meerkat):
deb http://deb.torproject.org/torproject.org maverick main
deb-src http://deb.torproject.org/torproject.org maverick main
Ciò può essere fatto utilizzando un comunissimo editor di testo, e aggiungendo (basta anche copiare e incollare) I repository sopra indicati.
Fatto questo, ottenete la GPG Key, digitando da terminale I seguenti comandi:

torproject.org repository GPG key:
gpg –keyserver keys.gnupg.net –recv 886DDD89
gpg –export A3C4F0F979CAA22CDBA8F512EE8CBC9E886DDD89 | sudo apt-key add –
sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade
Ora possiamo installare Tor. Possiamo utilizzare il gestore di pacchetti Synaptic (basta digitare da terminale: sudo synaptic) oppure eseguendo questi semplici comandi direttamente da terminale:

Ubuntu 9.04 (Jaunty) and earlier:
sudo apt-get install tor
Ubuntu 9.10 (Karmic) and later:
sudo apt-get update
sudo apt-get install tor tor-geoipdb
Installare Polipo (un semplice HTTP proxy)
Per prima cosa, assicuriamoci di aver correttamento inserito I repository nel file source.list e poi procediamo da terminale:
sudo apt-get install polipo
Configurare il Proxy HTTP:
Scaricare il file di configurazione per Tor di Polipo, e metterlo al posto di quello attuale (esempio:/ etc / polipo / config):
sudo mv -i /etc/privoxy/config /etc/privoxy/config.orig
sudo mv -i ~/Downloads/polipo.conf /etc/privoxy/config
(Attenzione: la posizione del download a volte può variare)
Inizializzazione del Servizio e controllo dello stato:
sudo /etc/init.d/tor start
sudo /etc/init.d/polipo start
Ora controlliamo che il servizio TOR sia attivo sulla porta 9050:
netstat -a | grep 9050
Se tutto è ok, dovrebbe darvi questo risultato:
tcp 0 0 localhost:9050 *:* LISTEN
È possibile verificare se Tor funziona collegandosi a questa pagina web: https://check.torproject.org
Ecco fatto!

Installare Vidalia (Facoltativo)
Vidalia è un’interfaccia grafica utente per il controllo di Tor. Dopo aver installato Tor e Vidalia è possibile configurare le impostazioni del client e l’inoltro tramite Vidalia. Per installare, digitare il seguente comando in un terminale:
sudo apt-get install vidalia
Non sarà applicato alcun cambiamento alle impostazioni TOR installando Vidalia.
Mozilla Firefox (installiamo il Torbutton!)
Torbutton è un’applicazione “1-click” per gli utenti di Firefox utilissimo per abilitare o disabilitare Tor. Si aggiunge un pannello per la barra di stato che dice “Tor Enabled” (in verde) o “Disabiled Tor” (in rosso). Attivando Tor-Button, si disabilitano molti script e contenuti, per aumentare i livelli di sicurezza durante la navigazione anonima.
Nota 1: Si può notare che la navigazione attraverso Tor è più lenta – ciò è normale a causa della crittografia richiesta.
Nota 2: con una versione precedente di Ubuntu e Firefox, può essere necessario disabilitare prima le impostazioni del proxy nel menu opzioni di Firefox, altrimenti Torbutton non sarà in grado di disattivare Tor.

Configurare Gaim / Pidgin
1. Vai in Accounts e selezionare il proprio account
2. Selezionare Modifica Account
3. Vai alla scheda Avanzate
4. In Proxy selezionare Opzioni tipo di proxy SOCKS v5
Inserisci 127.0.0.1 per l’host
Inserisci il 9050 per la porta
Lascia user / pass vuoto

Configurare Mozilla Thunderbird
Thunderbird ha attivato il supporto SOCKS5 che può essere attivata tramite: Strumenti / Opzioni / Avanzate / Network Space & Disco Tab. Fare clic sul pulsante di connessione e quindi selezionare Configurazione manuale proxy. Inserire i dettagli per i processi in esecuzione di Tor:
host: 127.0.0.1
port: 9050
Thunderbird dovrebbe ora funzionare. La cosa migliore è provarlo a questo punto, anche se bisogna tenere a mente che potrebbe esserci qualche “fuga di informazioni” tramite il DNS.
Ok! ora avete TOR attivo sul vostro client di posta, ora non dovete fare altro che assicurarvi che dal vostro DNS, non ci sia qualche fuga di dati. Per farlo selezionate:
Strumenti / Opzioni / Avanzate / Scheda Generale e quindi fare clic su Config Editor
A questo punto vi apparirà una lista enorme dei servizi a disposizione, potete ridurre l’elenco trovate:

network.proxy.socks_remote_dns
E siate sicuri che sia settato su “true”
Configurare X-Chat
Fare clic col tasto destro del mouse nella finestra e selezionare: Impostazioni-> Preferenze -> Rete -> impostazioni di rete -> server proxy
Utilizzare le seguenti impostazioni:

Hostname: 127.0.0.1
Port: 9050
Type: Socks5
Configurare IRSSI
Se si esegue IRSSI sullo schermo GNU, aprire una nuova finestra (C a C). In caso contrario, dovrete aprire una nuova scheda o finestre per la connessione al proxy:

socat TCP4-LISTEN:5000,fork SOCKS4A:localhost:irc.oftc.net:6667,socksport=9050
Ora da IRSSI, collegarsi in localhost sulla porta 5000:
/connect localhost 5000
Per ignorare la perdita di informazioni (client e il fuso orario) eseguire da IRSSI:

/ignore * CTCPS

Riferimenti e Informazioni

https://www.torproject.org/
https://trac.torproject.org/projects/tor/wiki
http://www.pps.jussieu.fr/~jch/software/polipo/
http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=10825

A cura di LINUXCOM (ubuntu-one@libero.it) & COMAGEN3 (comage3@live.it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...